Novità & Eventi



BD introduce sul mercato l’ago più piccolo mai visto prima


Contact:

Vikki Lomas
BD Corporate Communications
01865 781607

Email: vikki.lomas@europe.bd.com

 

 

BD introduce sul mercato l’ago più piccolo mai visto prima

 

L’ago per penna BD Micro-Fine™ + 4 mm x 32 G offre un’iniezione più confortevole ed aiuta i pazienti a rendere meno invasiva la cura del diabete

 

Milano, Italia (17 Gennaio 2012) –  L’ago più corto e sottile al mondo è stato introdotto sul mercato dall’azienda internazionale BD (Becton, Dickinson and Company), leader nella tecnologia medicale. Il prodotto è presente anche sul mercato italiano ed è in commercio da oltre un anno.  Studi clinici hanno dimostrato che questo nuovo ago è altrettanto efficace degli aghi più lunghi, è adatto  per tutti i soggetti che si servono di terapia iniettiva ed è preferito dai pazienti perchè meno doloroso[1]; una buona notizia per le circa 900.000 persone che in Italia curano il loro diabete attraverso una terapia multi-iniettiva. 

 

Secondo Alexander Ehrenheim, Unit Director di BD Medical - Diabetes Care per Italia e Grecia, “Supportare nella maniera più sicura ed efficace le persone con diabete e coloro che le assistono a gestire la loro condizione, è essenziale per la salute e per la qualità della vita”. 

BD si impegna a migliorare l’esperienza iniettiva di milioni di persone che vivono ogni giorno con il diabete.  L’ago BD Micro-Fine™ + 4 mm è l’ago più confortevole della gamma BD. 

Siamo fiduciosi sul fatto che un ago così piccolo possa avere un grande impatto, facilitando la transizione e l’aderenza ad un regime iniettivo, elemento chiave nella riduzione delle complicanze legate al diabete.  

 

Studi scientifici suggeriscono che tra un quinto e un terzo delle persone con diabete esitano o non vogliono passare ad una terapia iniettiva per ragioni che includono l’ansia legata alle punture con ago[2][3]. I pazienti che riportano una sensazione di dolore legata all’iniezione o un disagio, evitano con più frequenza ed intenzionalmente le iniezioni[4]. La lunghezza  (di soli 4 mm) e il diametro sottile (32 G) dell’ago BD Micro-Fine™ +  possono aiutare le persone con diabete ad aderire alla terapia iniettiva e a migliorarne i risultati, grazie al comfort ed alla facilità d’uso.

 

Studi clinici hanno dimostrato che le iniezioni di insulina effettuate con l’ago Micro-Fine™ + garantiscono un controllo glicemico equivalente a quello effettuato con aghi più lunghi4.  L’ago da 4mm somministra efficacemente l’insulina nel sottocute (lo strato di grasso sotto le pelle), il tessuto ideale per le iniezioni di insulina6, e riduce il rischio di iniezioni intramuscolari.  Le iniezioni intramuscolari infatti possono accelerare l’assorbimento dell’insulina ed aumentare il rischio di ipoglicemia[5][6]. Iniezioni sottocutanee invece fanno sì che l’insulina possa essere assorbita alla velocità appropriata e quindi consentono un miglior controllo glicemico[7].

 

Fine

 

Il diabete...

Il diabete è una condizione cronica in cui il corpo non produce o non utilizza in maniera corretta l’insulina, un ormone che consente al glucosio (zucchero) di entrare nelle cellule ed essere convertito in energia. Quando il diabete non è controllato, il glucosio ed i grassi rimangono nel sangue e nel tempo possono danneggiare organi vitali.

 

 

BD…

 

BD è un’azienda globale leader nella tecnologia medicale che sviluppa, produce e commercializza dispositivi medici, strumenti e reagenti  L’azienda si dedica a migliorare la salute delle persone di tutto il mondo.  BD è impegnata a migliorare la somministrazione di farmaci, ad aumentare la qualità e la velocità della diagnosi di patologie infettive e tumori, nella ricerca avanzata e nella scoperta e produzione di nuovi farmaci e vaccini. Le competenze di BD sono strumentali per combattere molte delle malattie presenti nel mondo. Fondata nel 1897 e con la sua sede a Franklin Lakes, New Jersey, BD impiega circa  29,000 persone in più di 50 Paesi nel mondo. L’azienda fornisce istituzioni sanitarie, centri di ricerca, laboratori clinici, industrie farmaceutiche ed il pubblico.  Per maggiori informazioni, visitate il sito www.bd.com

 

 

 

 

 



[1]
Hirsch LJ, Gibney MA, Albanese J, et al. Comparative glycemic control, safety and patient ratings
for a new 4 mm x 32G insulin pen needle in adults with diabetes
. Curr Med Res Opin. 2010; 26 (6): 1531–1541.

[2]Zambanini A, Newson RB, Maisey M, Feher MD. Injection related anxiety in insulin-treated diabetes. Diabetes Res Clin Pract 1999;46:239-246.

[3]Klobassa N, Moreland P. Psychological insulin resistance stems from fear. MayoClinic.com Living with Diabetes Blog, January 20, 2010. Available at: http://www.mayoclinic.com/health/psychological-insulin-resistance/MY01165.  Accessed March 18, 2010.

[4]Frid A. Fat thickness and insulin administration, what do we know? Infusystems  Int. 2006;5(3):17-19.

[5]Polak M, Beregszaszi M, Belarbi N, et al. Subcutaneous or intramuscular injections of insulin in children: are we injecting where we think we are? Diabetes Care 1996;19(12):1434-1436.

[6]Birkebaek NH, Solvig J, Hansen B, Jorgensen C, Smedegaard J, Christiansen JS. A 4-mm needle reduces the risk of intramuscular injections without increasing backflow to skin surface in lean diabetic children and adults. Diabet Care 2008;31(9):e65.

[7]Hofman PL, Lawton SA, Peart JM, et al. An angled insertion technique using 6-mm needles markedly reduces the risk of intramuscular injections in children and adolescents. Diabet Med 2007;24:1400-1405.